mercoledì 14 settembre 2016

Recensione: "304" di Erika Vanzin

Sera a tutti! Come state? E' iniziata la scuola, eh? Il motivo per il quale non ho pubblicato nei giorni scorsi è che ero in vacanza. Uscivo la mattina e tornavo la sera senza connessione veloce. Dovevo pubblicarlo ieri questo post, ma ero veramente stanca e non ci sono riuscita.


Titolo: 304
Autore: Erika Vanzin
Casa editrice: auto-pubblicato
Genere: Dark romance (soft, pressione soprattutto psicologica)
Pagine: 396
Prezzo: 1,99€ per ebook e 11€ per il cartaceo
Formato: ebook e cartaceo
Data di uscita: 01 settembre 2016
Trama:
Giocatori, cheerleader, ambientalisti, attori, nerd, sfigati o semplicemente fantasmi, tutti hanno il proprio gruppo al liceo, la vera sfida è riuscire a rientrare in quello che ti farà sopravvivere fino al diploma. Non tutti possono ambire ad essere tra i migliori ma ognuno lotta per non finire tra gli sfigati; gran parte preferisce eclissarsi tra i fantasmi e mantenere un basso profilo per non attirare l'attenzione delle persone sbagliate. È il liceo la prima vera sfida che la vita ti mette di fronte e, se sopravvivi, niente ti sembrerà più spaventoso di varcare la soglia del tuo personale inferno.
Hannah è una ragazzina del liceo con grandi sogni e aspettative. È sempre stata una persona solitaria ma con il desiderio di far parte del gruppo più popolare della scuola. Intelligente e bella, avrà l'occasione di farsi notare da Amanda, a capo delle cheerleader, che renderà concreto il suo sogno di fare parte dell'élite del liceo. Ben presto Hannah si troverà nella condizione di dover accettare compromessi scomodi, e del tutto estranei al suo modo di vivere e alla sua morale, pur di far parte dei più amati, rispettati e temuti della scuola. Accetterà di mentire al fratello, nonché suo migliore amico, per vivere questa sua improvvisa notorietà? Acconsentirà di diventare una 304? Cosa sarà disposta a fare pur di essere popolare?

La mia recensione:

Questo libro ha una storia un po' particolare. Sono stata attirata molto dalla trama. Era diversa dai miei soliti canoni. Anche la scritta in copertina mi ha attirato ed inizialmente ho risposto subito e con arroganza, che non sarei disposta a fare niente. E ci ho creduto. Poi l'ho letto e a mano a mano che lo leggevo mi rendevo conto che la protagonista non era così diversa da me. Questo libro mi ha fatta ricordare, con una scrittura molto fluida, sa rendere leggero un tema che non è facile trattare, ma che ti fa accapponare la pelle mentre lo leggi. Ma partiamo con ordine. La protagonista è una ragazza abbastanza povera con i genitori che sono sempre assenti e un fratello maggiore, Sebastian, che li sostituisce come meglio può. Hannah non è molto conosciuta a scuola, di lei le persone sanno che è la sorella di Sebastian. La nostra protagonista vorrebbe essere notata dalla più popolare, ma anche crudele ragazza della scuola, Amanda. Ragazza ricca che ha i genitori con gli agganci giusti.Ogni ragazza popolare è affiancata da un bel ragazzo popolare e simpatico. E anche qui facciamo la conoscenza di Erik, ragazzo ricco e migliore amico di Amanda.  Hannah non avendo amici non ha fatto abbastanza esperienza per capire quali sono le compagnie giuste e quelle che hanno il cartello pericolo. Hannah se ne accorge al suo primo incontro con Amanda che non è una persona da ammirare. Purtroppo, però, la popolarità ha il fascino del proibito e il mistero che attira un po' tutti. Le conseguenze, però, sono sempre le peggiore e arrivano quando meno te lo aspetti. Un libro che fa riflettere su quanto sia importante la scelta delle persone che si frequenta. Ha come sfondo una scuola americana, che sembra una film.

Scusate la recensione incasinata. Buona serata.

Nessun commento:

Posta un commento